Una stampa 300×160 cm. in fine art  anni fa sembrava una cosa impossible. Grazie all’evoluzione dei sistema di stampa digitale, nel nostro caso quello Inkjet di casa Epson, il formato di stampa non è più un problema.
Per questo motivo anche gli autori hanno cominciato a optare per opere sempre più grandi. Se fino a una decina di anni fa i grandissimi formati erano a appannaggio solo dei fotografi più facoltosi visti gli altissimi costi di produzione, oggi grazie alla commercializzazione di plotter per stampa foto fine art il grande formato di qualità è diventato molto più accessibile.

Marinella Senatore ci ha affidato la realizzazione di numerose opere di grandissimo formato e il flusso di lavoro è ormai consolidato. Partiamo in genere dal file Raw. dell’autrice e lo elaboriamo seguendo le sue indicazioni così dal ricreare esattamente la sua visione. Il secondo step consiste nel portare a formato il file, questo avviene secondo un flusso di lavoro ottimizzato per le caratteristiche della nostra nuova stampante Inkjet Fine Art Epson SureColor P20.000.

Una volta ottimizzato il files si procede con le prove di stampa per valutare la resa cromatica e l’effetto dell’interpolazione associata ai filtri. Grazie al nostro RIP di stampa la corrispondenza cromatica è fedelissima ma quando andiamo a lavorare su formati così importanti preferiamo muoverci dopo avere effettuato un consistente Hard Proofing.

Post produrre e stampare fedelmente è solo una parte del complesso processo che porta alla produzione di un’opera d’arte. Il montaggio museale su Dibond della stampa fotografica e la realizzazione di un’adeguata cornice artigianale sono momenti altrettanto importanti.

Il montaggio museale su Dibond garantisce la planarità dell’opera e grazie alle sue caratteristiche meccaniche non risente di trasformazioni in caso di variazioni di temperatura o umidità. La cornice invece protegge e impreziosisce l’opera donandogli un senso di compiutezza. Insieme all’autrice abbiamo anche optato per proteggere ulteriormente l’opera.

In definitiva una stampa 300×160 in Epson Digigraphie tecnicamente ormai non rappresenta più una sfida una volta stabilito un flusso di lavoro rodato. Le criticità semmai emergono nella gestione fisica della stampa stessa quando la si va a montare e a incorniciare. Grazie però al nostro reparto di montaggio e corniceria gli autori che si rivolgono a noi possono essere sicuri di ottenere le loro opere stampate e montate in 3 massimo 4 giorni lavorativi.