5 SUGGERIMENTI PER STAMPARE AL MEGLIO SU TELA CANVAS

Flusso di lavoro e specifiche dedicate all'Inkjet fine art su tela
La grande fortuna della STAMPA INKJET è dovuta sia alla sua praticità ma anche al fatto che grazie a questa tecnologia è possibile stampare su supporti “non fotografici” come ad esempio le carte da acquerello e la tela chiamata in inglese canvas.

La stampa giclée su canvas avviene esattamente come un canonica stampa a getto di inchiostro solo che in questo caso il medium è costituito da una tela in genere di canapa o di cotone opportunamente emulsionata per accogliere le gocce di pigmento emesse dalla testina.
Questo tipo di trattamento o spalmatura permette di aumentare la definizione delle immagini nonostante si tratti di una superficie estremamente grossolana e texturizzata.
La stampa fine art su tela permette in questo modo di combinare la precisione e la saturazione della stampa inkjet con la texture e la matericità della tela pittorica.

La tela è un supporto estremamente particolare in quanto per essere presentata e fruita necessita quasi sempre di essere MONTATA SU UN TELAIO. Se prendiamo a esempio un quadro su tela noteremo che non è la cornice a tenere tesa la tela ma un telaio dove la tela è fissata grazie a dei risvolti fermati con chiodi o graffette.
La stessa cosa vale per le stampe inkjet fine art su tela, infatti quando andiamo in stampa lasciamo un bordo di almeno 5 centimetri intorno all'immagine al vivo per poi poter dare modo a chi opera nella nostra CORNICERIA ARTIGIANALE di avere abbastanza canvas per creare i risvolti da fissare sul telaio.

Il nostro laboratorio fotografico situato a Firenze specializzato in stampa fine art grazie alla sua esperienza ormai trentennale ha sviluppato un flusso di lavoro ad hoc per la stampa inkjet su tela canvas che in questo articolo condivideremo. Per praticità abbiamo deciso di suddividere il nostro workflow in cinque punti fondamentali:


1) DIMESIONE: le tele per stampa inkjet fine art sono molteplici e il nostro laboratorio fotografico professionale riesce a realizzare canvas fino al formato 140x400cm. Possiamo anche utilizzare supporti e formati alternativi forniti dal cliente che verranno profilati per l'occasione. Quando si invia una immagine da stampare su canvas si ha sempre la possibilità di avere il risvolto bianco, nero o a piacere oppure costituito dall'immagine stessa. Nel caso di questa ultima opzione bisognerà contare che 5cm per lato della foto a vivo diventeranno parte del risvolto stesso.

2) RISOLUZIONE e SHARPENING: La risoluzione che consigliamo è dai 240dpi ai 100dpi. Essendo la tela un supporto molto texturizzato si presta benissimo a stampare immagini “morbide” anche con dpi bassi. Per quanto riguarda lo sharpening in genere viene gestito internamente dal nostro laboratorio in base al rapporto fra: tipo di immagine, risoluzione, dimensione di output in stampa e finalità dell'opera.

3) SATURAZIONE: Nella impossibilità di recarsi presso il nostro laboratorio fotografico per visualizzare su schermo calibrato le cromie suggeriamo di norma di aumentare la saturazione dell'immagine in modo da ottenere il massimo di brillantezza in fase di stampa

4) CONTRASTO: Il contrasto in questo caso è molto importante in quanto la tela tende a abbassarlo. Quindi un aumento proporzionale del contrasto è una buona pratica per ottenere immagini tridimensionali soprattutto sei si andranno a installare in ambienti poco luminosi.

5) FORMATO: La stampa fine art su tela canvas è un'ottimo complemento di interior design per questo motivo suggeriamo di adattare i formati agli spazi. Questo vuol dire che è possibile uscire dai soliti formati fotografici e creare canvas panoramici oppure griglie di immagini. In questa galleria troverete alcune interessanti idee di allestimento.
La parte più interessante della stampa inkjet su tela o canvas è costituita dal fatto che è possibile lavorare anche con supporti personalizzati per scopi che vanno oltre alla semplice stampa fotografica. Non è raro infatti che si avvalgano dei nostri servizi anche illustratori e pittori. Negli ultimi anni abbiamo avuto il piacere di lavorare con tantissimi artisti contemporanei che creano opere intervenendo pittoricamente o matericamente su tele canvas precedentemente stampate.
Queste stampe su tela diventano poi la base su cui dipingere e lavorare anche perchè l'emulsione stessa è particolarmente adatta a essere trattata con pigmenti a base acquosa o acrilica.

Vi aspettiamo nel nostro laboratorio fotografico fine art situato a Calenzano a pochissimi chilometri da Firenze per venire a vedere dal vivo le nostre stampe a getto di inchiostro su canvas e tela realizzate con i plotter di ultima generazione Epson e Canon.