MARIO RIZZI: "Byat" @ MUSEO PECCI DI PRATO

Post Produzione Collaborativa, Stampa Fine Art e Cornici Artigianali per Foto di Grande Formato
Il nostro laboratorio fotografico specializzato in STAMPA FINE ART sia INKJET che con INGRANDITORE DIGITALE LAMBDA DURST ha al suo attivo sempre più collaborazioni con il complesso e dinamico mondo dell'arte contemporanea.
I 600 metri quadri di spazio della sede di Calenzano (a pochi chilometri da Firenze) non ospitano solo plotter inkjet fine art sia CANON che EPSON di ultima generazione e una STAMPANTE LAMBDA di grande formato ma anche una CORNICERIA ARTIGIANALE e un REPARTO MONTAGGI FOTO SU PANNELLO.
Questa varietà di servizi offre la possibilità alla nostra committenza di accedere a lavorazioni personalizzate come ad esempio: LIGHTBOX CON STAMPE FINE ART RETRO ILLUMINATE A LED oppure le classiche STAMPE DI GRANDE FORMATO SOTTO PLEXIGLASS.

Grazie all'unione fra stampa fine art certificata di altissima qualità su supporti museali come le carte cotone Canson e Hahnemule e un sistema di stampa Epson Digigraphie con le lavorazioni artigianali sopra citate siamo in grado di consegnare l'opera finita a partire dal file .RAW o dalla pellicola analogica. L'altissimo gradi personalizzazione dei servizi ci permette di collaborare, non solo con numerosi fotografi professionisti ma anche con una vasta schiera di gallerie, musei e artisti contemporanei.
Il lavoro che abbiamo svolto per Mario Rizzi in occasione della sua retrospettiva presso il Museo Pecci di Prato riassume bene questo tipo di sinergie trasversali che si creano fra il mondo della fotografia e della stampa fine art con quello degli artisti contemporanei.
La stampa fine art di grande formato realizzata mediante tecnologia Inkjet su carta cotoneHahnemuhle Museum e poi rifinita con una cornice artigianale nasce da una fotografia scattata dallo stesso Mario Rizzi. Questo artista contemporaneo nato a Barletta ma che vive e opera a Berlino ormai da sempre è in realtà prevalentemente legato al video making. Infatti nel suggestivo allestimento creato dallo staff del Museo Pecci di Prato grande importanza hanno le sue video installazioni che raccontano i complessi temi dell'identità femminile del concetto di casa e di sradicamento nel mondo arabo. Lo scatto fotografico che abbiamo poi avuto il piacere di elaborare insieme all'artista e di stampare in fine art parla appunto del concetto di casa e di sradicamento in maniera sincrona.
Siamo entrati in contatto con Mario Rizzi grazie alla curatela del Museo Pecci di Prato, che spesso ci propone interessantissime collaborazioni in vista delle sue mostre. 
In questo caso l'idea era quella di realizzare una stampa fine art di grande formato partendo da una fotografia che potesse corredare le installazioni video presenti all'interno dello spazio dedicato a questa retrospettiva.

La produzione di questa opera fotografica fine art si è composta di tre fasi principali: il contatto a distanza con l'artista, la post produzione collaborativa in laboratorio e successivamente la stampa e il montaggio dell'opera insieme all'autore.
Mario Rizzi, risiedendo a Berlino e viaggiando moltissimo per lavoro, è potuto venire a trovarci presso il nostro laboratorio fotografico fine art solo pochi giorni prima dell'opening della mostra. Per avvantaggiarci ci siamo fatti mandare i files tramite Wetransfer per procedere al loro adeguamento alla stampa seguendo le richieste dell'autore.
Contrariamente a quanto si pensi è possibile effettuare delle post produzioni collaborative anche in remoto anche grazie ai sistemi di condivisione in cloud delle risorse e di servizi di comunicazione in tempo reali estremamente efficienti.
Una volta lavorato il file Mario è venuto in laboratorio e ha trascorso l'inizio della mattinata seduto insieme a noi difronte alla workstation per effettuare la sessione di POST PRODUZIONE COLLABORATIVA che poi ha portato alla finalizzazione dell'opera.
Durante questa fase ci siamo concentrati sugli ultimi ritocchi per quanto riguarda la grana e lo sharpening. Preventivamente avevamo sviluppato il suo file .RAW in modo da ottenere il massimo del dettaglio prevenendo artefatti che sarebbero stati resi ancora più evidenti una volta interpolata l'immagine per raggiungere le dimensioni richieste dall'autore.
Grazie a un lavoro di tonal mapping, correzione colore e aggiustamento dei toni siamo riusciti a allineare l'esecutivo di stampa con la visione dell'autore.
Un momento particolarmente interessante è stato quello della scelta della carta. Grazie ai nostri PLOTTER PLOTTER INKJET FINE ARTFINE ART è possibile stampare su un GRANDE NUMERO DI CARTE COTONE FINE ART CERTIFICATE. Ognuno di questi supporti ha una sua "anima" e per questo è importantissimo prestare la massima attenzione al delicato momento della selezione. Infatti una carta piuttosto che un altra è in grado di modificare importante non solo l'estetica dell'opera ma anche il suo significato.
Mario Rizzi essendo un autore estremamente sensibile ci ha richiesto di eseguire delle test print su: Canson Baryta, Canson Satin e Hahnemuhle Museum. Dopo un attento confronto svoltosi sotto la nostra postazione di visione con luci calibrate JUST-Normlicht l'autore ha optato per la carta cotone Hahnemuhle visto il suo aspetto ultra matt e la delicata texture che la caratterizza.

Il momento dell'effettiva STAMPA FINE ART INKJET CON SISTEMA EPSON DIGIGRAPHIE è stato quello più semplice. Grazie alle nostre postazioni con schermi professionali per post produzione fotografica e pre-stampa unita alla stampa tramite software RIP riusciamo andare in stampa con grande sicurezza.
La stampa fotografica inkjet su carta cotone una volta approvata dall'autore è stata subito montata mediante biadesivo acid free su un pannello di Dibond. Il tutto è stato svolto dal nostro REPARTO MONTAGGI FOTO SU PANNELLO. La stampa fotografica così pannellizzata è stata poi affidata alla CORNICERIA ARTIGIANALE PER STAMPE FINE ART che aveva precedentemente prodotto una cornice per foto a cassetta verniciata di nero con pigmenti a base acqua. L'utilizzo di biadesivi acid free e vernici a base acquosa rientra nel nostro impegno a realizzare cornici e montaggi foto su pannello che non vadano a intaccare la durata del cuore dell'opera e cioè la fine art print.
Come è possibile vedere dal video e dalla gallery l'allestimento presso il Museo Pecci di Prato ha dato grande enfasi alle stampe fine art prodotte dal nostro laboratorio fotografico.
Trovandosi all'interno di un ambiente buio, dove le video installazioni di Mario Rizzi vengono riprodotte in loop, la stampa fotografica fine art è stata illuminata sapientemente da uno spot con sagomatore.
L'opera così illuminata sembra quasi un LIGHTBOX FINE ART che brilla di luce propria.

Nel giro di poche ore Mario Rizzi è uscito dal nostro laboratorio con la sicurezza di avere realizzato una stampa fotografica fine art in linea con la sua visione autoriale e dotata di finiture che ne garantiranno, non solo un'estetica impeccabile ma anche la massima durata nel tempo.
Per noi è sempre un piacere incontrare fisicamente nuovi autori e siamo ben consapevoli dell'importanza di poter condividere con loro il medesimo spazio anche se per poche ore.
Grazie al Web stiamo incontrando sempre più persone e avviando collaborazioni proficue e stimolanti. Tuttavia per non perdere il contatto diretto e il rapporto umano con tutti i fotografi professionisti e gli amatori abbiamo aperto anche un CENTER CHROME MILANO SHOWROOM. Questo spazio nel cuore di Milano è dedicato al meglio della STAMPA FINE ART INKJET e alla STAMPA FOTOGRAFICA CON INGRANDITORE DIGITALE LAMBDA


featured post
Please input post ID.